ANCHE LA FIOM - CGIL FIMRA L'IPOTESI DI ACCORDO PER IL RINNOVO DEL CCNL METALMECCANICI

28/11/2016 12:16:47

Si è conclusa il 26 novembre 2016 la trattativa per il rinnovo del Ccnl dei lavoratori metalmeccanici, valido per il periodo 2016 - 2019, tra la delegazione di Federmeccanica e Assistal e le Organizzazioni sindacali Fim-Fiom- Uilm.

Le principali novità introdotte dall'ipotesi di accordo sottoscritta sono:

  • una struttura sperimentale sul salario con la rivalutazione annua dei minimi, con erogazione dal mese di giugno, sulla base dell'inflazione reale, mentre il salario derivante dalla contrattazione aziendale futura e da elementi individuali assume carattere di variabilità piena, diventando nelle parti fisse assorbibile dagli aumenti nazionali sui minimi, tranne che per gli elementi collegati alla prestazione (turni, indennità, straordinario ecc.) o se dichiarato espressamente "non assorbibile";
  • una nuova normativa sulla formazione continua come diritto individuale, con 24 ore e 300 euro per ogni lavoratore nel triennio contrattuale;
  • il rafforzamento del ruolo delle Rsu nella contrattazione dell'orario flessibile;
  • l'avvio della sperimentazione per un nuovo sistema di inquadramento;
  • la sanità integrativa, con 156 euro annui a totale carico delle aziende, allargata ai lavoratori a tempo determinato, in mobilità e ai familiari;
  • un innalzamento del contributo per la previdenza integrativa a carico dell'azienda;
  • l'introduzione, anche nel CCNL, di una quota di aumenti defiscalizzati attraverso il welfare, come elemento aggiuntivo alla difesa del potere d'acquisto per un totale di 450 euro nel triennio;
  • modifiche nella gestione dei permessi chiesti ai sensi della Legge n. 104/1992 attraverso l'introduzione di una pianificazione obbligatoria di almeno 10 giorni prima del mese di fruizione dei permessi
  • modifiche sui trasferimenti attraverso l'innalzamento dell'età massima, dopo la quale il trasferimento diventa possibile solo in casi eccezionali, a 52 anni per gli uomini e 48 per le donne.

Scarica l'accordo