APPROVATO IN VIA DEFINITIVA IL DECRETO INTEGRATIVO E CORRETTIVO DEL JOBS ACT: ECCO LE PRINCIPALI MODIFICHE

10/10/2016 10:11:12

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti, ha approvato in via definitiva un decreto legislativo recante disposizioni integrative e correttive dei decreti legislativi 15 giugno 2015, n. 81, e 14 settembre 2015, nn. 148, 149, 150 e 151, ai sensi dell’art. 1, comma 13, della legge 10 dicembre 2014, n. 183.

Le modifiche principali apportate dall'ultimo decreto riguardano il lavoro accessorio (i cosiddetti voucher), la possibilità di trasformare i contratti di solidarietà «difensivi» in contratti di solidarietà «espansivi» e il diritto al lavoro delle persone con disabilità. Il decreto prevede inoltre che la modifica all’articolo 4, comma 1, della legge 20 maggio 1970, n. 300 in materia di controlli a distanza è conseguente all’istituzione dell’Ispettorato nazionale del lavoro, le cui sedi territoriali subentrano nelle funzioni già esercitate dalle Direzioni territoriali del lavoro. Apportate infine alcune modifiche in materia di dimissioni e di risoluzione consensuale: il decreto, infatti, da un lato chiarisce che la procedura relativa alle due ipotesi di cessazione del rapporto non trova applicazione nei rapporti di lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni e, dall'altro, estende ai consulenti del lavoro e alle sedi territoriali dell’Ispettorato nazionale del lavoro la possibilità di assistere il lavoratore nell’inoltro delle dimissioni per via telematica.

Scarica il testo del decreto