E' ENTRATO IN VIGORE IL DECRETO LEGGE N. 87/2018, C.D. DECRETO DIGNITA'

22/07/2018 18:13:31

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 13 luglio 2018 il decreto legge n. 87/2018, ossia il primo intervento del nuovo governo in materia di lavoro.

Ecco le principali novità introdotte dal decreto.

1. Ridotta la durata massima consentita dei contratti a termine, portata da 36 mesi a 24, con obbligo di apporre la causale dopo iprimi 12 mesi. Obbligo di causa anche in caso di rinnovo e di proroga che superi i 12 mesi. Restano esclusi i contratti per attività stagionali, che potrebbero essere rinnovati e prorogati anche senza causale.

2. Esclusi dal limite di lavoratori che possono essere assunti con contratti a termine, inoltre, i contratti di somministrazione.

3. L'art. 3 del decreto interviene infine sull'art. 3 del D.Lgs. n. 23/2015, modificando i parametri utili per la quantificazione dell'indennità risarcitoria in caso di licenziamento illegittimo dei lavoratori assunti con contratto a tempo indeterminato dopo il 7 marzo 2015: l'indennità viene infatti aumentata nel minimo da quattro a sei mensilità e, nel massimo, da 24 a 36 mensilità. L'aumento, tuttavia, deriva legato all'anzianità del lavoro: per avere i 36 mesi di indennità, infatti, è necessario vantare 18 anni di anzianità.

Vai al testo del Decreto Legge pubblicato in GU