IL CONTESTO DI VIOLENZA DIFFUSA PRESENTE IN KASHMIR GIUSTIFICA IL RICONOSCIMENTO DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE

28/07/2017 15:53:55

Il Tribunale di Milano ha accolto la domanda di riconoscimento della protezione internazionale, nella forma della protezione sussidiaria, formulata da un cittadino pakistano proveniente dalla regione del Kashmir, difeso dal nostro studio legale.

Nell'ordinanza, infatti, il Tribunale ha rilevato quanto segue: "Da circa 70 anni, India e Pakistan si contendono con le armi il predominio del Kashmir. Nonostante periodi di tregua, la fragilità politica di questa regione non è mai diminuita. Il contesto politico sommariamente delineato concretizza così come dalle indicazioni fornite dalla CGUE e dallUNHCR, la fattispecie di danno grave di cui alla lettera c) dell'art. 14 d. lgs 251. La situazione di violenza presente nella regione del Kashmir è tale che la vita di ogni civile rischia di essere seriamente minacciata solo per la presenza su quel territorio".

Scarica l'ordinanza