RICONOSCIUTA LA PROTEZIONE SUSSIDIARIA AD UN CITTADINO PROVENIENTE DALLA NIGERIA

17/03/2017 10:10:42

Con ordinanza pubblicata in data 14 marzo, il Tribunale di Milano ha accolto la domanda di protezione internazionale svolta, col patrocinio del nostro studio legale, da un cittadino nigeriano, originario dell'Edo State.

Il Giudice, in particolare, ha ritenuto che il richiedente, qualora fosse stato costretto a fare rientro nel proprio Paese di origine, avrebbe corso un rischio effettivo di subire una minaccia grave alla vita o alla persona "atteso che la Nigeria, oggi è caratterizzata da alti livelli di criminalità, con un significativa e concreta probabilità di atti di terrorismo e di violente sommosse in varie aree del paese, dove l'autorità statale non riesce a garantire il rispetto della legalità" 

Nell'ordinanza il giudice ha sottolineato che anche gli stati del centro e del sud del Paese "pur non essendo direttamente interessati dalla presenza del gruppo Boko Haram risultano caratterizzati da una situazione di estrema instabilità"

"Ad ogni buon conto", ha quindi concluso il Giudice, "la situazione della Nigeria, pur vasta, è tale che i gravi e continui scontri presenti su tutto il territorio nigeriano rendono estremamente difficoltosa l’individuazione di posizioni consolidate di forza o di stati maggiormente sicuri e delineano, al contrario, proprio un quadro socio politico caratterizzato dal pericolo di gravi danni alla persona che la protezione sussidiaria mira ad evitare".

Scarica l'ordinanza