WHIRLPOOL PROPONE UN NUOVO PIANO INDUSTRIALE CHE RIACCENDE UNA SPERANZA PER I LAVORATORI DI CARINARO

22/06/2015 11:57:33

Nella giornata di domani, martedì 23 giugno, l'azienda e i sindacati si incontreranno presso il Ministero dello Sviluppo economico per visionare il nuovo piano industriale proposto dalla società, in cui, stando alle indiscrezioni pubblicate fino ad oggi sui mezzi di stampa, l'azienda riconoscerà incentivi economici per i lavoratori prossimi all'età pensionabile, riducendo il numero dei licenziamenti che, secondo il precedente piano proposto dalla società, avrebbero coinvolto oltre mille lavoratori campani, determinando la chiusura definitiva dello stabilimento di Carinaro.

Dalle informazioni disponibili sembra che l'azienda corrisponderà una buonuscita di 5.200 euro netti per chi ha raggiunto l’età pensionabile e l’integrazione netta della Naspi al 100% della retribuzione base, per coloro che invece matureranno il diritto alla pensione solo dopo un periodo di ammortizzatori sociali (con incentivo minimo garantito di 5.200 euro).

Degli incentivi economici potranno beneficiare anche coloro che, lontani dal raggiungere l'età pensionabile, decideranno di rassegnare le dimissioni. L'ammontare dell'incentivo varierà a seconda della tempistica: 40 mila euro per gli operai che accetteranno di dimettersi entro giugno 2016, 30 mila euro per chi si dimetterà entro il 2017 e 20 mila per chi, infine, accetterà di risolvere il rapporto di lavoro entro la fine del 2018.

Incentivi economici saranno infine proposti dall'azienda anche per i lavoratori che accetteranno il trasferimento presso altre sedi Whirlpool. Sembra quindi che saranno messi sul tavolo 32mila euro lordi per chi lascerà lo stabilimento di Carinaro per trasferirsi presso quello di Varese (FONTE CORRIERE.IT).