Per i clienti del nostro studio, un’area riservata per conoscere lo stato di avanzamento delle pratiche, le date delle udienze e gli adempimenti in corso.
28/07/2017 15:53:55
IL CONTESTO DI VIOLENZA DIFFUSA PRESENTE IN KASHMIR GIUSTIFICA IL RICONOSCIMENTO DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE
Il Tribunale di Milano ha accolto la domanda di riconoscimento della protezione internazionale, nella forma della protezione sussidiaria, formulata da un cittadino pakistano proveniente dalla regione del Kashmir, difeso dal nostro studio legale.
14/07/2017 18:56:00
LA GIOVANE ETA' DEL RICHIEDENTE E IL POSITIVO PERCORSO DI INTEGRAZIONE REALIZZATO IN ITALIA FONDANO IL DIRITTO AL RILASCIO DI UN PERMESSO DI SOGGIORNO PER MOTIVI UMANITARI
Con riferimento al ricorso promosso dal nostro studio nell'interesse di un cittadino proveniente dal sud della Nigeria, richiedente protezione internazionale in Italia, il Tribunale di Milano, ritenuti inssussistenti i pesupposti per il riconoscimento della protezione internazionale, ha valorizzato il percorso di integrazione realizzato dal richiedente nel nostro Paese.
14/07/2017 18:48:38
IL CONTESTO DI VIOLENZA DIFFUSA E INDISCRIMINATA PRESENTE NEL NORD DELLA NIGERIA, COSI' COME NEL CENTRO-SUD, GIUSTIFICA IL RICONOSCIMENTO DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE
Il Tribunale di Milano ha riconosciuto la protezione internazionale nella forma della protezione sussidiaria a favore di un cittadino nigeriano, patrocinato dal nostro studio legale, nato in Edo State e trasferitosi all'età di due anni nel Borno State.
16/06/2017 19:09:33
CONVERTITO IN LEGGE IN D.L. N. 50/2017: DECISO IL PRESTITO PONTE AD ALITALIA PER 600 MILIONI DI EURO E INTRODOTTI I C.D. "NUOVI VOUCHER"
E' stato approvato al Senato il disegno di legge n. 2853 di "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, recante disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo".
19/05/2017 10:49:28
LE VIOLENZE DOMESTICHE SUBITE NEL PAESE DI ORIGINE POSSONO GIUSTIFICARE IL RICONOSCIMENTO DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE
Con la recente sentenza n.12333/17, la Corte di Cassazione, premesso che ai sensi dell'art. 3, lett. b), della Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica, firmata a Istanbul nel 2011, «l'espressione "violenza domestica" designa tutti gli atti di violenza fisica, sessuale, psicologica o economica che si verificano all'interno della famiglia o del nucleo familiare o tra attuali o precedenti coniugi o partner», ha chiarito che tale forma di violenza rientra nell'ambito dei trattamenti inumani o degradanti di cui all'art. 14, lett. b), d.lgs. n. 251 del 2007 e può pertanto giustificare il riconoscimento della protezione sussidiaria a favore della vittima della violenza.
26/04/2017 19:55:38
L'INSTAURAZIONE DI UN RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO DURANTE IL PERIODO DI CIGS NON COSTITUISCE GIUSTA CAUSA DI LICENZIAMENTO
Con ordinanza pubblicata in data 20 aprile 2017, il Tribunale di Verona ha accolto il ricorso promosso, col patrocinio del nostro studio legale, da un lavoratore licenziato da Meridiana Fly per aver sottoscritto un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato con un'altra compagnia aerea durante il periodo di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria.